Slide
Trova il tuo immobile
Lasciati ispirare dalle nostre proposte per definire i tuoi progetti
Slide
Trova il tuo immobile
Lasciati ispirare dalle nostre proposte per definire i tuoi progetti
Slide
Trova il tuo immobile
Lasciati ispirare dalle nostre proposte per definire i tuoi progetti
Slide
Trova il tuo immobile
Lasciati ispirare dalle nostre proposte per definire i tuoi progetti
Slide
Trova il tuo immobile
Lasciati ispirare dalle nostre proposte per definire i tuoi progetti
Slide
Trova il tuo immobile
Lasciati ispirare dalle nostre proposte per definire i tuoi progetti
Slide
Trova il tuo immobile
Lasciati ispirare dalle nostre proposte per definire i tuoi progetti
Slide
Trova il tuo immobile
Lasciati ispirare dalle nostre proposte per definire i tuoi progetti

Ricerca Avanzata

La villa presenta caratteristiche di pregio artistico e storico, con una bella facciata di notevole impatto paesaggistico. Completano la proprietà: il fabbricato adiacente a est, in parte contiguo alla villa, destinato alla casa colonica e un locale distaccato adibito a limonaia situato nel giardino di pertinenza. Ai fabbricati vanno poi aggiunti i terreni circostanti di pertinenza, con superficie catastale di poco superiore ai settemila metri, che costituiscono il parco della villa, in parte sistemato secondo lo schema del “giardino all’italiana”. Quest’ultimo unitamente alla facciata della villa costituiscono gli elementi di maggior pregio della proprietà. La villa è articolata su tre piani, il fabbricato colonico su due piani, la limonaia su un unico piano.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

La fattoria Poggio Arioso è situata sui colli a sud-ovest della città di Firenze, nel comune di Scandicci, in viale Lamperi. Al termine di un lungo viale di cipressi c’è il complesso aziendale, la villa padronale di origine seicentesca con gli annessi di fattoria, il
frantoio, le cantine, le rimesse per gli attrezzi e la parte ora destinata all’agriturismo. La fattoria ha sempre avuto una spiccata tradizione per la ricerca e la sperimentazione, già a partire dagli anni ‘50, con l’impianto dei primi frutteti nella zona (qualcuno ricorda ancora la varietà di pesche Ciani), impegno continuato poi nelle olivete, con la cura delle tradizionali varietà toscane (frantoio, leccino, moraiolo, pendolino), e nei vigneti. I terreni sono coltivati con i tipici prodotti dei colli fiorentini, come il chianti D.O.C.G., il bianco “Toscano” I.G.T., il cabernet o il sangiovese in purezza oltre al prezioso olio extravergine di oliva, nella garanzia della più assoluta genuinità. La fattoria (65 ettari nella zona di produzione del chianti) si estende su tre colline: circa 18 ettari di vigneti e oltre 40 ettari coltivati a oliveto.

La proprietà è composta da due fabbricati, il primo destinato a residenza e l’altro ad annesso agricolo. Completano la proprietà sei aree, cinque a prato e una a bosco. Tre delle aree a prato sono contigue ai fabbricati, queste sono in parte fabbricabili. La parte rimanente dei terreni si trova poco distante. La costruzione principale è su quattro livelli. Al piano terreno le cantine, ai piani primo e secondo due appartamenti con ingresso indipendente di mq 93 circa ciascuno, al terzo il sottotetto di mq 93 circa, con altezza minima m. 1,15 circa e massima m. 3,60 circa.

La proprietà è composta un fabbricato destinato a residenza con autorimessa e da due aree a prato contigue al fabbricato, una delle quali è fabbricabile. La costruzione è sviluppata su tre livelli. Al piano terreno si accede dal piazzale di proprietà sul lato ovest, sul medesimo lato è posto anche l’ingresso all’autorimessa. Il lato est è contro terra e i lati nord e sud sono parzialmente interrati. Ai piani primo e secondo si trovano due appartamenti collegati internamente da una scala comune ma facilmente divisibili. Il piano primo infatti ha un secondo ingresso dal portico sul lato est.

Il Complesso è caratterizzato in particolare da un antico casolare, che si sviluppa attorno ad una corte centrale, costruito in pietra locale e laterizio. Il complesso si sviluppa in gran parte su due livelli fuori terra ed in minima parte su tre livelli. Tale Fabbricato risulta attualmente classificato come collabente. All’interno trovava posto anche un piccolo ufficio postale oltre ad una piccola cappella. Il complesso comprende inoltre un vasto magazzino costruito in epoca più recente rispetto al precedente, realizzato in pietra e laterizio con copertura a botte. Completano la proprietà tre piccoli fabbricati accessori, anch’essi con parti pericolanti, uno dei quali destinato ad autorimessa e alcuni terreni ad uso agricolo.

Il “Podere Faloppie” è composto da una villa padronale isolata, posta al centro di un giardino in parte disposto secondo l’impianto all’italiana e in parte caratterizzato da ampie zone a prato delimitato da alberi ad alto fusto e da tre fabbricati rustici dedicati alla conduzione del fondo, circondati da frutteti. Il fabbricato rustico principale, comprende anche un oratorio dedicato a San Geminiano e l’annessa canonica, che sono di proprietà della Diocesi di Modena Nonantola, Parrocchia del Mulino. Questi restano esclusi dalla vendita. La villa si sviluppa su tre livelli con il salone centrale a doppia altezza h m 6: piano seminterrato, rialzato, primo, esiste anche un piano sottotetto non abitabile. Il fabbricato colonico principale è sviluppato su due piani: terreno e primo. Il terzo edificio, su due livelli, è accorpato al precedente ma distante da esso per l’interposizione dell’Oratorio di S. Geminiano e della canonica annessa. Il fabbricato colonico minore, staccato e distante dai precedenti, è stato in parte utilizzato a rimessa e in parte inutilizzato.

1992 m² 636 636

Ricerca Avanzata